Trifle al caffè con crema pasticcera al formaggio e meringhe sbriciolate

Prepariamo un ottimo trifle al caffè con crema pasticcera al formaggio e meringhe sbriciolate.

Ieri è stato il compleanno del mio amico Bruno, che tutti ormai conoscete (quelli che seguono la mia pagina Facebook da un po’ per lo meno). Mi sono rifiutata categoricamente di comprargli una torta da una pasticceria molto molto famosa qui di Londra perché le torte erano orrende ed i prezzi astronomici.

Tornata da lavoro, allora, mi sono dovuta inventare qualcosa al volo, ed alla fine ho assemblato questo dolcetto proprio niente male che vi consiglio di provare quanto prima, naturalmente.

trifleIMG_5852 copy

Ingredienti per il trifle

  • 700 g di crema pasticciera (io uso la ricetta veloce di Luca Montersino che potete trovare cliccando QUI;
  • 200 g di Philadelphia;
  • 350 g di savoiardi;
  • 4 cucchiai di caffè solubile in polvere;
  • Acqua calda quanto basta per sciogliere il caffè;
  • 5 meringhe già pronte di media grandezza.

trifleIMG_5861 copy

Preparazione

Preparate la crema pasticcera seguendo le indicazioni che trovate nel link qui sopra. Per raffreddarla più in fretta, mettetela in una teglia bassa e larga, tipo una teglia da forno.

Preparate il caffè sciogliendo il caffè solubile con circa 300 ml di acqua calda. Mettete la crema pasticciera in una terrina e mischiatela insieme al Philadelphia con l’aiuto di fruste elettriche.

Prendete una pirofila in vetro abbastanza capiente e con bordi alti ed iniziate ad assemblare il dolce.

Mettete un pochino di crema pasticcera sul fondo del contenitore.

Ora prendete i savoiardi ed immergeteli come fareste per il tiramisù, nel caffè. Fate uno strato di savoiardi al caffè e poi metteteci un altro po’ di crema pasticciera sopra.

Sbriciolate un meringa sopra la crema. Mettete un altro strato di savoiardi al caffè sopra la meringa sbriciolata e continuate così fino a quando non avrete esaurito tutti i vostri ingredienti.

L’ultimo strato dovrà essere completamente ricoperto soltanto dalla meringa sbriciolata.

Fate riposare in frigo per almeno un’oretta e poi servite.

Potete decorare il dolce con lamponi o ribes freschi se li trovate e servirlo anche come dolce monoporzione. Qui sotto vi ho messo le foto di entrambi gli esempi.

Spero tanto che proverete a rifare questo trifle perché merita davvero. E’ molto molto buono e si fa in poco tempo.

Continuate a seguirmi, mi raccomando.

Un abbraccio a tutti.

Angelina

trifleIMG_5895 copy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.