Tartellette di patate, zucca e prosciutto di Parma, profumate al timo

Scroll down for English version

Autunno, tempo di cambi armadio e…zucche! 😀 Si, le zucche io le adoro, di qualunque qualità! Da quando vivo qui a Londra però ho scoperto questo tipo di zucca che mi piace davvero molto, perché ha un retrogusto di noce secondo me davvero piacevole: la butternut squash.

Essendo oggi Halloween, ho deciso di preparare queste tartellette di zucca, patate e prosciutto crudo, per festeggiare uno dei giorni che preferisco dell’anno…come si deve! 🙂

Ecco quali ingredienti vi servono per preparare 6/8 tartellette

per la base di pasta brisee

200 g di farina 00

100 g di burro freddo a pezzetti

4 cucchiai di acqua fredda

1 pizzico di sale

1 pizzico di noce moscata

1 pizzico di pepe

per il ripieno:

60 ml di panna da cucina

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

2 uova intere

mezzo bicchiere di acqua calda

1 piccola zucca butternut

1 patata media

4 cucchiai di parmigiano grattugiato (o pecorino romano)

2 rametti di timo fresco

100 g di prosciutto crudo di Parma tagliato a pezzettini piccoli

sale e pepe quanto basta

Preparazione

Preparate la pasta brisee mettendo tutti gli ingredienti (tranne l’acqua) in un mixer elettrico. Azionate il mixer e fate amalgamare gli ingredienti tra di loro. Aggiungete l’acqua poco alla volta, fino a quando vedrete che il composto non diventerà una palla di impasto compatta.

Togliete l’impasto dal mixer, copritelo con pellicola per alimenti e fatelo riposare in frigo per almeno mezz’ora.

A questo punto occupatevi del ripieno.

Sbucciate la patata e la zucca, entrambe con un pelapatate. La buccia della butternut squash infatti è abbastanza sottile, quindi si riesce a togliere bene anche con il pelapatate. Tagliate poi a fettine rotonde, e poi ancora a metà, diciamo all’incirca di un cm circa, la patata e la zucca e fatele cuocere in una padella antiaderente assieme all’olio extravergine di oliva ed al mezzo bicchiere di acqua calda. In questo modo le verdure non friggeranno ma si stuferanno ammorbidendosi quanto basta per renderle malleabili.

Lasciate cuocere le verdure in padella con il coperchio per almeno 10 minuti a fiamma moderata, girandole di tanto in tanto.

Se vedete che l’acqua all’interno evapora troppo in fretta, aggiungetene altra, poco alla volta. Al bisogno.

Quando vedrete che le verdure non saranno ancora cotte, ma inizieranno ad essere abbastanza morbide tanto da poterle “piegare” senza romperle, spegnete il fuoco ed aggiungete il timo fresco sminuzzato a mano.

Tirate fuori l’impasto della pasta brisee dal frigo e stendetelo sopra una spianatoia leggermente infarinata.

A seconda di quando è grande la vostra formina da tartelletta, ricavate con l’aiuto di un coltello, dei cerchi di impasto che siano un pochino più grandi della formina stessa e sistemate i cerchi di pasta dentro la formina, che avrete precedentemente imburrato ed infarinato.

Bucherellate la pasta all’interno della teglia con i rebbi di una forchetta di modo che in cottura non si alzi, ed infornate in forno già caldo per circa 10 minuti a 180 gradi. Se volete potete anche usare il metodo della cottura in bianco, mettendo un pezzetto di carta da forno dentro ad ogni tartelletta e poi li riempite con dei fagioli secchi. In questo modo la pasta non gonfierà sicuramente.

Nel mentre, prepariamo l’impasto delle tartellette.

Sbattete in una ciotola abbastanza capiente le uova, la panna, il prosciutto di Parma a pezzettini ed il parmigiano ed ancora un pochino di timo fresco.

Quando le vostre tartellette saranno pronte, rimuovete i fagioli o qualsiasi altro pesetto abbiate messo all’interno della teglia e mettete un paio di cucchiai di composto dentro ogni tartelletta. Poi prendete una fetta di patata ed iniziate adagiandola sui bordi, alternandola con la zucca, fino a  formare una specie di fiore. Una volta completata l’opera, mettete ancora un paio di cucchiai di composto sopra il fiore e mettete da parte. Fate così per tutte le altre tartellette e poi mettetele in forno per altri 15 minuti a 180 gradi.

Sfornate e sformate le vostre tartellette solo quando saranno completamente raffreddate.

Vedrete che non rimarrete delusi, questa è una ricetta ovviamente per quelli non a dieta come me, che vi darà un sacco di soddisfazione sia nel prepararla che nel mangiarla! 🙂

Fatemi sapere se vi sono piaciute, attendo i vostri commenti! <3

A presto!

Angelina

10311006_10204458355515413_2415807462564540703_n 10485845_10204458357675467_806560416043088395_n1904240_10204458350915298_4414917658120226985_n-1

Potato, pumpkin and Parma ham tartlets, flavoured with thyme

Autumn… this is when you change your wardrobe and … this is pumpkins season!! Yes, I love pumpkins, all of them!

In London, I have discovered a type of pumpkin I really like: the butternut squash. It has a walnut aftertaste, which makes it really enjoyable!

 

Today is Halloween, so I decided to prepare these potato, pumpkin and ham tartlets, to celebrate one of my favourite days of the year … in the proper way! 🙂

 

Here are the ingredients you need to prepare 6/8 tartlets:

 

For the short pastry (pâte brisée) base:

– 200g of 00 flour

– 100g of cold butter into small pieces

– 4 tablespoons of cold water

– 1 pinch of salt

– 1 pinch of nutmeg

– 1 pinch of pepper

 

For the filling:

– 60ml of cream

– 4 tablespoons of extra virgin olive oil

– 2 eggs

– half a glass of warm water

– 1 small butternut squash

– 1 medium potato

– 4 tablespoons of grated Parmesan cheese (or pecorino romano)

– 2 fresh thyme sprigs.

– 100 g of Parma ham, cut into small pieces

– salt and pepper to your taste

 

Preparation

Blend all the ingredients (except the water) in an electric mixer to prepare the pastry. Add the water a little at a time until you get a ball of compact dough.

Remove the dough from the mixer, cover it with plastic wrap and let it rest in the fridge for at least half an hour.

Now, for the filling: peel the potato and butternut squash with a vegetable peeler. The butternut squash skin is quite thin actually, so you can take it off easily even with a potato peeler.

Then cut the potato and butternut squash into round slices, and then in half again, say about 1 cm, and cook in a pan with extra virgin olive oil and the half a glass of warm water. This way, the vegetables will not fry but you will get a sort of stew, and they will get just soft enough to be malleable.

Cook the vegetables with a lid on the pan for at least 10 minutes, over moderate heat, stirring them from time to time.

If the water inside the pan evaporates too quickly, add some, little by little, as required.

When the vegetables are not completely cooked but are getting soft enough to “bend” without breaking, turn off the heat and add the chopped fresh thyme.

Take the dough from the fridge and roll it out over a lightly floured working surface.

You will need to cut out circles a little larger than your tartlets forms. Grease and flour them also before using them, and place the dough in the forms.

Prick the dough with the tines of a fork, so that it does not rise while cooking, and bake in a preheated oven for about 10 minutes at 180 degrees. You can also use the blind baking method, placing some parchment paper into each tartlet form and filling it with dried beans. This way it prevents the dough from rising.

 

Meanwhile, prepare the filling for the tartlets.  In a large bowl, whisk the eggs, cream, finely cut Parma ham, Parmesan cheese and a little bit of fresh thyme.

When your tartlets are ready, remove the beans or any other weight you had used, and put a couple of tablespoons of filling into each tartlet. Then take a slice of potato and start placing it on the edges, alternating it with the pumpkin, to form a kind of flower. Once done, add a couple of tablespoons of filling over the flower and let rest.

Prepare all your tartlets and put them in the oven for another 15 minutes at 180 degrees.

Once out of the oven, you need to wait for the tartlets to be completely cool before removing them from the tray.

 

You will not be disappointed! This is obviously a recipe for those who, like me, are not on a diet, and which you will enjoy both in terms of preparation and eating!!!

Let me know if you liked it, looking forward to read your comments!

See you soon!

Angelina

 

 

2 Comments

  1. Angelina

    6 Novembre 2014 at 15:17

    Provale Marcella! Sono goduriosissime 😀

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend