Pasta con finto sugo d'arrosto

Un’idea che sfrutterete e risfrutterete all’infinito tanto è facile e gustosa. La salsina che serve per condire questa pasta poi, la potete riutilizzare sopra le vostre carni arrosto! Ma vediamo come si fa 🙂
Mettete in una padella 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva e 3 cucchiai di salsa di soia. Nel frattempo tritate nel mixer una piccola cipolla e 2 carote molto finemente. Unite il trito all’olio e alla soia e fate soffriggere x 3 minuti. Aggiungete 2 cucchiai di panna liquida e fate cuocere ancora un paio di minuti, ma fate attenzione che la salsa non si addensi troppo. Ora ci sono due possibilità: potete lasciare la vostra salsa così com’è, con i pezzetti di verdura al suo interno, oppure passarla nuovamente nel mixer per renderla più liscia. De gustibus, fate come più vi piace. Usate quindi questa salsa deliziosa per condire la vostra pasta e…. voilà! Pronto in tavola! 🙂 Buonissima!

5 Comments

  • Kappa in cucina ha detto:

    La faccio spessissimo anch’io e l’adoro…buonissima…leggermente diversa dalla tua come fasi ma deliziosa!gnammy! buon fine settimana

  • Picchio ha detto:

    Il finto arrosto si và anche in un altro modo in cui puoi evitare di usare la panna !

    Olio extravergine + cipolla tritata + rosmarino + dado + vino bianco e per finire grana in quantità !

  • Angelina ha detto:

    Buon suggerimento! Lo proverò sicuramente! Grazie Picchio! 🙂

  • Gregorio ha detto:

    geniale! ho conservato in frigo una parte del condimento e rifatto la stessa pasta dopo 2 giorni per frensis (4 anni)…un successo.
    ho sulla punta della lingua una spezia che completerebbe, ma non mi viene.
    già così è una conquista dell’umanità, cose che cambiano lo status di genitore…brava

  • Angelina ha detto:

    Ciao Gregorio! Non sai quanto mi renda orgogliosa il commento che mi hai fatto! 😀 Sono contenta che sia piaciuta anche al piccolino la pasta 🙂 Secondo me potrebbe completare bene un goccino di rosmarino fresco tritato finemente ed una grattata di pepe nero. Stavi pensando a questo? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.