Foglie autunnali con peperoni e Philadelphia

Un’altra bellissima idea che ho voluto provare a rifare dopo aver visto questo post su internet. Uno spuntino molto carino da fare ai bambini o anche ai vostri amici, monoporzione, per una cena in compagnia. La ricetta originale prevede l’uso della pasta per pizza per prepararle, io ho sostituito con la pasta sfoglia. Vediamo quali ingredienti vi servono.

Per 3 persone:

-1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

– 1/2 peperone giallo piccolo

– 1/2 peperone arancio (o rosso) piccolo

– 1/2 peperone verde piccolo

– 150 grammi di Philadelphia normale (o anche light se volete) a temperatura ambiente

– un cipollotto

– un cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione

– Srotolate il rotolo di pasta sfoglia e disegnate con un coltello appuntito 3 foglie belle grandi.

– Eliminate la pasta sfoglia in eccesso e punzecchiate la superficie più volte con la punta del coltello oppure con i rebbi di una forchetta, così in cottura la sfoglia non si gonfierà troppo.

– Mettete in forno già caldo a cuocere a 180 gradi per circa 10 minuti, o finché la pasta non sarà dorata.

– Nel frattempo, tagliate i peperoni a striscioline abbastanza sottili e poi a dadini abbastanza piccoli. Tagliate a rondelle il cipollotto.

– Mettete a scaldare l’olio extravergine di oliva dentro una padella antiaderente e fate cucinare i peperoni ed il cipollotto per circa 5 minuti. Il peperone dovrà rimanere “croccante”, non completamente cotto. Spegnete e lasciate raffreddare.

– Una volta che le foglie saranno pronte, tiratele fuori dal forno e lasciatele raffreddare completamente.

– Ora siete pronti per assemblare le vostre foglie. Prendetene una e spalmateci sopra delicatamente la Philadelphia. Sopra ogni foglia adagiateci un pochino di peperoni e voilà! Le vostre foglie sono ora pronte per essere pappate! 😀

 

Aspetto di sapere se la ricetta vi è piaciuta, lasciatemi un commento con la vostra opinione qui sotto 🙂

Un abbraccio a tutti!

Angelina

foto 1foto 2foto 3foto 5foto 2 copia foto 1 copia

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.