Farsi una domanda…e darsi una risposta

“Per conquistare un uomo bisogna, soprattutto, non avere fretta di trovare un uomo”.

Questa é la frase che più maggiormente ho sentito negli ultimi mesi. Forse anni. Ma chi l’ha inventata sta s….ata?? Una, mi dicono, c’è morta a furia di non aver fretta e di aspettare un uomo, quindi non mi si venga a parlare di FRETTA.

Però non gli si può dare tutti i torti ai maschietti, quando si parla della sottoscritta. Io sono una donna davvero anomala, infatti.

Mi piace girare per casa con pigiami improponibili, quasi sempre il pezzo di sopra di uno, quello di sotto di un altro. Per non parlare dei calzettoni. Veri inibitori sessuali fin dalla notte dei tempi. Persino le streghe non li portavano a letto. Avevano anch’esse l’accortezza di toglierli.

Parliamo dei tacchi poi. Questi sconosciuti. Ho 2 paia di scarpe con i tacchi nell’armadio. Uno mi è stato regalato da una mia ex coinquilina australiana. Sono blu elettrico con una piccola fascetta giallo fosforescente tra il plateau e la scarpa. Penso che neanche Pamela Anderson avrebbe il coraggio di metterle, neanche al galà di Playboy. Poi ne ho un paio nero, scamosciate e molto alte, che solo a guardarle le vesciche saltano fuori come funghi in autunno in un bosco.

Il guardaroba. Io per motivi di lavoro, sono vestita quasi sempre uguale. Attenzione, non ho detto con la stessa roba addosso, ma uguale. Nel senso che ho adottato ormai una specie di “divisa” che mi aiuta a sopportare il caldo opprimente della cucina. Quindi di solito i mariti/fidanzati/conviventi/compagni di fatto, vedono le proprie mogli/fidanzate/conviventi/compagne di fatto andare a lavoro vestite quantomeno decentemente, truccate e profumate di tutto punto. Io sembro una rifugiata.

Passiamo alle mani. Ho delle mani orrende. Due giorni si, e gli altri pure, mi taglio. Per non parlare del fatto che non ho mai smesso di mangiarmi le unghie. Ho smesso di fumare….ma mai ho perso il vizio di sgranocchiarmi le unghie. Pensate un po che scema.

I capelli. Non ho un parrucchiere. L’unica mia speranza di avere una chioma decente è quella di tornare a casa da mammà ogni tanto (lei è parrucchiera) e di farmi sistemare i capelli. Ultimamente però ho dato un’occhiata ad alcuni listini prezzi di parrucchieri qui a Londra e sono arrivata alla conclusione che se accendessi un mutuo ora, forse per Natale 2030 i colpi di sole riuscirei a farli. La speranza è l’ultima a morire no??

Infine…il peso. Eeee si. Il peso è anch’esso una delle cose che ormai mi porto dietro da anni, proprio letteralmente. Con il mestiere che faccio DEVO assaggiare, provare ristoranti e ricette nuove. Poi ci sono i compleanni, le cene da Nando’s (dove quasi sempre esco strisciando sulle ginocchia) e le birrette con gli amici. Poi ci sono quelli che ti vengono a trovare dall’Italia e ti portano ogni ben di Dio, come una vecchia zia che ti dice “maaaangia, maaaangia, che ti vedo deperita!”, pensando che qui non ci sia cibo. Che qui tu stia vivendo in un Paese paragonabile in termini di cibo solo alla desolazione della Groenlandia. E quindi giù di focacce, biscotti e….barattoli di Nutella (ma…lo sapevate che…LA VENDONO ANCHE QUI?!?!)

Quindi, per tornare un po al discorso iniziale, io no. Non ho fretta di trovare un uomo. Ma anche se lo trovassi, dubito riuscirebbe ad accettare tutti questi “lati oscuri”, che neanche Voldemort ha. Quindi pazienza.

Si. Pazienterò, e mi farò compagnia con le mie calze felpate ed i miei pigiamoni antisesso. Perché in fondo…amarsi per come si è, è la miglior regola no?

Un abbraccio

Angelina

foto 2

6 Comments

  • ROMINA ha detto:

    Sei semplicemente fantastica, hai la simpatia e la vitalita’che si sprigionano vulcanici dai pigiamoni..!!!! e poi stai parlando con una fan delle ballerine!! un mezzo tacco l’ho messo solo al mio matrimonio sentendomi ridicola al quanto..baciiiiii

  • Elisa ha detto:

    Angelina sei un mito! Anch’io in casa vado in giro con pantaloni di tuta e t-shirt e ciabatte in estate e d’inverno non mi si può guardare… m’imbacucco come na vecchia di novant’anni (pantaloni di tuta, calzettoni perchè soffro il freddo ai piedi, dolcevita, maglione e talvolta anche la sciarpa) ahahah ed ogni tanto assomiglio a Linus con la sua copertina rigorosamente in pile, x non parlare della notte (povero marito mio) con il pigiamone ed i calzettoni sempre in pile perchè soffro il freddo e non prendo sonno se non stò bene al calduccio. Invece quando esco mi trasformo, da donna sportiva (jeans, t-shirt o top e scarpe da ginnastica), a donna elegante (vestitino carino e scarpe con un minimo di tacco), a nè carne mè pesce (jeans, maglietta e stivali) 😀 Evviva noi donne, sempre pronte a correre quà e là, che compriamo abiti, gonne ecc e poi usiamo raramente nella nostra vita, che passiamo ore ed ore davanto allo specchio svaligiando armadi e comò x poi indossare sempre le solite 2 o 3 cose e che ci trucchiamo ed acconciamo i capelli anche in meno di 5 minuti. 😉

  • Francesca ha detto:

    Hai ragione tremende le scarpe…tu sempre simpaticissima!

  • Angelina ha detto:

    Grazie a tutte per i commenti! Meno male che sono in buona compagnia allora!! 😀 😀

  • marcella ha detto:

    Sei semplicemente…in gamba! mio figlio sta iniziando la tua stessa esperienza a Manchester 🙂 in bocca al lupo ad entrambi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.