Farinata in padella

Scroll down for English version

Purtisti della farinata: SCIO’! Perché lo so che sarete rabbrividiti a leggere il titolo di questa ricetta, ma a volte il tempo qui a Londra (e non solo) è tiranno e siccome a me la farinata piace da morire, ho voluto trovare un modo veloce ed alternativo di cucinarla.

Devo dire la verità: la differenza, se la cucinerete a dovere, sarà davvero minima rispetto a quella cotta nel modo tradizionale.

Ingredienti per 4 farinate tonde di circa 18 cm di diametro

  • 200 g di farina di ceci;
  • 100 g di olio extravergine d’oliva;
  • 300 ml di acqua tiepida;
  • una presa di sale o quanto basta perché vada bene a voi;
  • pepe macinato fresco in quantità industriale!

Preparazione

Prendete la farina di ceci, l’olio, l’acqua ed il sale e frullate tutto insieme con il frullatore a immersione.

Se dopo che l’avrete frullato si formerà una schiumetta sulla superficie del composto, rimuovetela con l’aiuto di un piccolo colino a maglie strette.

Se volete, ma non è necessario, potete far riposare in frigo il tutto per circa 20 minuti.

Prendete una padella antiaderente del diametro di circa 20 cm e mettete a scaldare 2 cucchiai di olio di semi di arachide per ogni farinata che farete.

Quando l’olio sarà abbastanza caldo, muovete la padella in modo che sia unta su tutta la sua superficie e solo a questo punto potrete aggiungere un mestolo ed un pochino di composto.

Se non volete ottenere una farinata troppo spessa, non eccedete con le quantità, altrimenti vi verranno fuori dei pancakes ai ceci e non una farinata! 🙂

Cuocete la farinata da un lato e quando vedrete che alcune bollicine si formeranno in superficie, quello sarà il momento di girarla per farla cuocere anche dall’altro lato.

farinataIMG_5600

Aiutatevi con una palettina in silicone mi raccomando, così eviterete di graffiare la padella.

Se deciderete di aiutarvi con un piatto nel girare la farinata, come fareste normalmente con una frittata, ricordatevi di ungerlo un pochino, altrimenti l’impasto ancora crudo della farinata si attaccherà al piatto e non la lascerà scivolare nella padella!

Fate cuocere dall’altro lato per circa 2 minuti e mettete poi il tutto sopra un piatto, coperto da carta forno. La carta da cucina non va bene perché assorbirebbe troppo olio dalla farinata, lasciandola asciutta.

Vi consiglio la carta forno anche tra una farinata e l’altra, se le metterete tutte insieme in un unico piatto.

Provate a farla e vedrete che non lascerete più questa ricetta, se siete amanti della farina di ceci come me! 🙂

Buon appetito a tutti!

Angelina

farinataIMG_5646

Gram flour pancakes 

Farinata purists: CLOSE YOUR EYES! … I know that you’ll be horrified by the title of this recipe… I really love gram flour, but I am so busy here in London, I had to find a quick and alternative way to make it!

And if you cook this pancakes properly, you won’t notice the difference with to the ones cooked in the traditional way. Well… Maybe just a tiny bit 🙂

Ingredients to make 4 x 18cm (roughly) diameter gram flour pancakes

  • 200 g of gram flour);
  • 100 g of extra virgin olive oil;
  • Peanut oil (to grease the pan);
  • 300 ml of warm water;
  • A pinch of salt (or as much as you like!);
  • Freshly ground pepper in large quantities.

Preparation

Take the gram flour, oil, water and salt and blend them all together with an immersion blender.

A froth may form on the surface of the batter. Just remove it with a small sieve with tight net. If you want to, but it is optional, you can let it rest in the fridge for about 20 minutes.

Take a 20 cm diameter non-stick pan and heat 2 tablespoons of peanut oil for each pancake you will prepare.

When the oil is hot, swirl the pan so that its whole surface gets greased.

Then, add a little batter with a ladle. If you do not want your pancake to be too thick, do not add too much, just a tiny bit.

Cook the pancake on one side, and when you see some bubbles forming on the surface, it’s time to turn it over to cook the other side.

Please use a silicone spatula, that way you will avoid scratching the pan.

If you choose to use a plate to turn over the pancakes, as you would normally do with an omelette, please remember to grease it a little bit, otherwise the batter – still raw – will stick to the plate and won’t slip back into the pan!

Cook the other side for about 2 minutes. Cover a plate with baking paper and place your pancake on it once cooked.

Do not use kitchen blotting paper here as it will absorb too much oil from the pancake and leave it too dry. I would also recommend you use parchment paper in-between pancakes, if you place them all together in one pot.

Try it and you will see that you will keep on making this recipe, if you love gram flour as much as I do! 🙂

Bon appetit to all!

Angelina

8 Comments

  • edvige ha detto:

    Ho giusto ancora della farina che mi avanza e adoro la farinata presa la ricetta grazie.

  • Eleonora ha detto:

    Grazie!
    Per me che sono celiaca la farinata è l’elemento fondamentale di una cena alla fine di una giornata pesante, la tua ricetta mi ha consentito di prepararla in pochi minuti!!!!
    Meriti solo abbracci!
    Ancora grazie!!! ?

  • Lorenzo ha detto:

    È dalla scorsa estate che ho scovato la tua ricetta online e la farinata in padella per m’è è divenuta ormai un appuntamento settimanale… Con il metodo tradizionale mi sarebbe impossibile farla così spesso, troppo tempo…
    Trovo che il pepe anche se macinato freschissimo in grande quantità nell’impasto perde gran parte del sapore in cottura…
    Ungendo la pentola con burro di cacao anziché con olio si ottiene una farinata più croccante in superficie…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.